Freccia
e-Mail FORUM PA NET - NEWSLETTER per una nuova Pubblica Amministrazione
archivio | per iscriversi | faq | per gestire i tuoi dati | per rimuoversi
IN QUESTO NUMERO
FORUM PA NET 204 di martedì 12 dicembre 2006 (105112 iscritti)
   
Arrow Ultima newsletter dell'anno: tempo di bilanci
Arrow Regioni ed Enti Locali d'accordo sul Titolo V
Arrow 40° rapporto Censis, l'Italia cambia... chi se ne accorge?
Arrow L'Innovazione Necessaria
Arrow Mauro Corona ci racconta la montagna
Arrow Eventi
Arrow News da Cantieri
Arrow News dal Formez
Arrow Segnalazioni
   

cose

Regioni ed Enti Locali d'accordo sul Titolo V
Regioni e Province, Comuni e Comunità Montane unite nella convinzione che l'attuale legislatura debba avere come obiettivo prioritario l'attuazione della riforma costituzionale del 2001.
È questa l'estrema sintesi del documento congiunto, siglato da Conferenza delle Regioni, Upi, Anci ed Uncem il 30 novembre scorso a conclusione dell'iter di audizioni effettuate dalle Commissioni Affari Costituzionali di camera e Senato. Nel documento si legge che le istituzioni della Repubblica devono definire insieme un nuovo accordo istituzionale indirizzato a delineare le direttrici ed un metodo condiviso, ed in particolare Regioni e Autonomie chiedono un confronto "preventivo" continuo e continuato sui temi prioritari che porteranno all'attuazione della riforma del Titolo V della costituzione.

I punti essenziali su cui si dovrà focalizzare il confronto, per arrivare ad un'intesa sono:
1) L'attuazione degli articoli 114, 117 e 118 della Costituzione (le funzioni degli enti locali, le città metropolitane, Roma Capitale, le competenze legislative statali e regionali).
2) L'attuazione ed applicazione dell'articolo 119 sul federalismo fiscale che coniuga i principi fondamentali per la riforma della pubblica amministrazione, quali autonomia e responsabilità.
3) Il rafforzamento e la ridefinizione dei raccordi tra Stato, Regioni e Autonomie, attraverso l'integrazione della Commissione parlamentare per le questioni regionali ed il ridisegno delle Conferenze, con la modifica del D. Lgs. 281/1997.

Tutti concordi, insomma col fatto che la riforma costituzionale sia un elemento imprescindibile per imprimere una forte svolta al sistema Paese dalle associazioni al Governo centrale che, con il Ministro Chiti, loda il documento come importante punto di partenza per definire un percorso e un terreno condivisi e concorda sulla necessità e l'urgenza di una cabina di regia sull'attuazione del titolo V.
Il portale della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Provincie Autonome ha dedicato all'evento uno speciale che riporta oltre a tutta la documentazione integrale e i materiali distribuiti i cartella stampa anche una serie di interessanti interventi, tra cui quello di Roberto Formigoni, Governatore della Lombardia, che, oltre a sintetizzare tutta la storia e il significato della riforma costituzionale, dichiara che la propria Regione è pronta ad assumere onori ed oneri delle nuove competente e responsabilità.

 

Dite la vostra