Freccia
e-Mail FORUM PA NET - NEWSLETTER per una nuova Pubblica Amministrazione
archivio | per iscriversi | faq | per gestire i tuoi dati | per rimuoversi
IN QUESTO NUMERO
FORUM PA NET 194 di martedì 13 giugno 2006 (104122 iscritti)
   
Arrow Ripartire dal territorio
Arrow La Rete delle Città Strategiche si incontra a Verona
Arrow Relazione annuale CNIPA 2005, l’intervento del Presidente Zoffoli
Arrow I vincitori di FORUM PA 2006 – SFIDE ‘06
Arrow Relazione Generale sulla situazione economica del paese nel 2005
Arrow Eventi
Arrow News dal formez
Arrow News da Cantieri
Arrow Segnalazioni
   

Cose
La Rete delle Città Strategiche si incontra a Verona
Dalla fine degli anni '80 alcune città in Europa si sono poste l'obiettivo di una crescita che andasse oltre l'arco temporale rappresentato dal periodo elettorale amministrativo e che riuscisse a dare una prospettiva di sviluppo in ambiti diversi, da quello culturale a quello edilizio, alla costruzione di luoghi di aggregazione, a nuove infrastrutture in grado di collegare più efficacemente la città alle grandi reti di trasporto proiettandola in una dimensione nazionale e internazionale.  Le esperienze di pianificazione strategica hanno, così, migliorato l'efficacia delle politiche urbane, ma, soprattutto, sono riuscite ad innestare un nuovo processo di governance che ha messo in rete attori e politiche, interessi e obiettivi per individuare una visione condivisa del futuro della città.
Mettere insieme le diverse esperienze di pianificazione strategica come metodo e strumento per un disegno di crescita urbana, ponendole in raffronto con quanto già fatto da altre città in contesti diversi è l'obiettivo della Rete delle Città Strategiche (ReCS). Si tratta di una vera e propria comunità di pratica nata con l'obiettivo di affinare il metodo del Piano Strategico, potenziarne le capacità di strumento di governo e diffonderne l'utilizzo anche in contesti diversi, per passare dalla "pianificazione delle strategie" alla "applicazione delle strategie".
A distanza di due anni dall'Ultimo Convegno sulle città strategiche tenutosi a Firenze la Rete delle Città Strategichepropone un'importante appuntamento a Verona il 15 e 16 giugno prossimi per consolidare la promozione di un appuntamento ad alto livello e per stimolare una riflessione periodica sulla pianificazione strategica.
La questione urbana, lo sviluppo delle città per la crescita e la competitività, le risorse finanziarie liberabili a tal fine, la concertazione tra i diversi soggetti  istituzionali e quella con i cittadini per informare e promuovere la partecipazione al cambiamento e allo sviluppo della città, sono elementi che meritano di essere analizzati e sviluppati in una riflessione ampia e attenta che la ReCS è impegnata a sviluppare.
La prima sessione del Convegno affronterà il tema della nuova configurazione dei rapporti tra i livelli di governo, a partire dal mutamento di scala che vede Città, Regioni, Stati nazionali ed Unione Europea impegnati a definire nuove regole del gioco. Il secondo panel della prima giornata introdurrà, poi, il tema della pianificazione strategica come risposta ad una domanda di partecipazione sempre più crescente.
La seconda sessione sarà, invece, dedicata ai temi delle risorse per il rinnovamento urbano: le esperienze del project financing, i nuovi prestiti della Banca Europea, i nuovi Fondi Strutturali; gli strumenti di ingegneria finanziaria saranno presi in esame anche sulla base di esperienze concrete, in questo ambito già sviluppate. 
La terza sessione, infine, approfondirà il tema della pianificazione strategica delle città europee come metodo di coordinamento entro una nuova concezione degli strumenti di governo urbano, volti a regolare le azioni dei soggetti privati, ma anche  a stimolare lo sviluppo, indicando visioni e mete collettive condivise.
Molti i nomi di spicco che prenderanno parte al Convegno: economisti, urbanisti, politologi del mondo accademico italiano, europeo e internazionale, quali Camagni, Dente, Perulli, Rugge, Le Galès, Scott, Veltz; Sindaci e rappresentanti di città italiane ed europee, ma anche rappresentanti del Parlamento Euopeo e della Commissione che stanno portando avanti con forza l'idea che lo sviluppo urbano non è solo un fattore di crescita interna, ma riguarda e determina il modello di sviluppo della società europea.
Per saperne di più
 

Dite la vostra