Freccia
e-Mail FORUM PA NET - NEWSLETTER per una nuova Pubblica Amministrazione
archivio | per iscriversi | faq | per gestire i tuoi dati | per rimuoversi
IN QUESTO NUMERO
FORUM PA NET 194 di martedì 13 giugno 2006 (104122 iscritti)
   
Arrow Ripartire dal territorio
Arrow La Rete delle Città Strategiche si incontra a Verona
Arrow Relazione annuale CNIPA 2005, l’intervento del Presidente Zoffoli
Arrow I vincitori di FORUM PA 2006 – SFIDE ‘06
Arrow Relazione Generale sulla situazione economica del paese nel 2005
Arrow Eventi
Arrow News dal formez
Arrow News da Cantieri
Arrow Segnalazioni
   

Casi
I vincitori di FORUM PA 2006 – SFIDE ‘06
Un premio particolare nel panorama delle iniziative premiali per la P.A. quello di Sfide. Innanzitutto il tema: politiche di innovazione sul territorio. In secondo luogo il metodo: un percorso di valutazione in itinere e di promozione delle buone prassi andando a verificare "su campo" i risultati ottenuti. Negli ottanta progetti selezionati in questa quarta edizione si nota come, nonostante siano diversificate la tipologia di leve attivate per la promozione della al centro vi è una comune visione di sviluppo attraverso la creazione di solide reti di alleanze e partnership con le forze vitali del territorio. Presentiamo in questo numero la sfida accettata dalla Camera di Commercio di Treviso con il progetto E-KM DICAMO (E-Knowledge Management per il Distretto Calzaturiero di Montebelluna) uno dei dieci progetti vincitori dell'Award di qualità della categoria realizzazioni.

KM DICAMO (E-Knowledge Management per il Distretto Calzaturiero di Montebelluna) Camera di Commercio di Treviso
Sulla base dei risultati e dei trend di riposizionamento dei distretti industriali, Treviso Tecnologia, in collaborazione con il claDIS (Corso di Laurea in Disegno Industriale) dello IUAV (Istituto Universitario di Architettura di Venezia) e con l'istituto TEDIS (Università internazionale di Venezia, Centro Ricerche sulle tecnologie dei sistemi di intelligenza distribuita), ha sviluppato questo progetto, che si propone di valorizzare il tema del design e dell'innovazione di prodotto quali fattori chiave per nuovi percorsi evolutivi di una organizzazione distrettuale come quella dello Sportsystem di Montebelluna.
È stata avviata in un secondo momento l'estensione del progetto anche ad altri settori industriali, così pure la sua replicabilità in altre zone del nord-est italiano.

Il progetto si pone due obiettivi:

  1. Sviluppare un modello sperimentale di e-KM nel Disegno industriale del distretto della calzatura sportiva di Montebelluna finalizzato a:
    • Incentivare lo sviluppo organizzato e l'interazione di reti di conoscenza;
    • Favorire meccanismi di conversione dal conoscere tacito a quello dell'esplicito;
    • Facilitare la cattura delle conoscenze;
    • Favorire il riuso della conoscenza;
    • Coordinare ed indirizzare il sapere tecnologico;
    • Difendere il sapere tecnologico;
    • Certificare le diverse forme di conoscenza e le procedure di condivisione.

  2. Il secondo obiettivo, che in termini temporali è stato il primo ad essere perseguito, è quella creazione e sviluppo di una Comunità Professionale dei designer. Una comunità che raccoglie profili professionali omogenei, cioè persone che condividono una stessa pratica lavorativa.
    Nel distretto, figure professionali critiche (designers, prototipisti, modellisti nel caso dell'abbigliamento, ecc.) dominano un insieme preciso di conoscenze e competenze che sono determinanti per la progettazione e la costruzione dei prodotti. La comunità professionale vuole rappresentare per queste figure un nuovo ambito di incontro e discussione nel quale consolidare ed incrementare il proprio bagaglio professionale. Tale miglioramento professionale è decisivo per accrescere e diffondere il contenuto di design nelle produzioni distrettuali che, assieme al miglioramento tecnologico, rappresenta il fattore di competitività per eccellenza del distretto nei confronti della concorrenza internazionale.

I risultati conseguiti

  • Nucleo iniziale della comunità che già dal 2006 si è attivato in proprio e sta predisponendo un piano di attività annuali per l'aggiornamento delle proprie conoscenze e per lo scambio di esperienze professionali.
  • Inizio di un discorso di sinergia fra questa comunità e l'ADI Nord-Est.
  • Disponibilità di un sito internet sul design che desta buon interesse.
  • Sviluppo di conoscenze e capacità di attenzione nel mondo industriale in laureandi dello IUAV e Ca' Foscari (anche partecipanti all'attività di redazione).
  • Aumento dell'attenzione da parte delle aziende del territorio verso una tematica scarsamente considerata nel nostro Paese che è quella della tutela giuridica del proprio design e più in generale della protezione della proprietà intellettuale.
  • Organizzazione di 12 workshop con una media di 20 partecipanti e 3 eventi con una media di 80 partecipanti.
  • Oltre 170 gli addetti iscritti al portale del progetto che può contare su una media di 90-100 visitatori unici al giorno
  • Partecipazione agli eventi sia di enti internazionali che nazionali (UAMI di Alicante, ADI Nord-Est) che di designer italiani importanti nel mondo industriale (Roberto Pezzetta - Electrolux, Pierluigi Molinari, Carlo Gaino, Paolo Favaretto)

Leggi il dossier su Re-set
Leggi l'intervento di Renato Chahinian Segretario Generale della Camera di Commercio di Treviso durante il convegno "Competitività dei territori e trasferimento dell'innovazione" del 10 maggio 2006 al Forum PA

 

Dite la vostra