EDITORIALE
FORUM PA NET n.134 di
martedì 6 luglio 2004
 
Ancora sulla e-democracy
In questi confusi giorni di prima estate, quando non è certo facile capire i movimenti della politica da qualsiasi parte la si guardi, conviene a mio parere tornare ai "fondamentali". Scuserete quindi un rimando che forse qualcuno mi avrà già sentito citare.
In un denso e prezioso libricino uscito recentemente, "La democrazia degli altri", Amartya Sen, il Nobel dell'economia indiano conosciuto per i suoi studi sull'influenza della libertà per lo sviluppo, mette in luce che democrazia non è solo diritto di voto, ma è fondamentalmente libera e responsabile discussione pubblica di temi politici che riguardano la collettività.
Questa è in fondo la missione di FORUM PA e la pubblica amministrazione, in un paese democratico, è insieme strumento e risultato di questo rapporto tra gli eletti e gli elettori e ha in sé, nelle sue regole e anche nei suoi strumenti di controllo, se correttamente intesi, gli anticorpi contro qualsiasi deriva autoritaria.
Su questa base e aderendo a questi valori di fondo volevo in questo editoriale sottoporvi due contributi che sono stati presentati allo scorso FORUM PA: una limpida e esauriente presentazione di quel che noi intendiamo per e-democracy e dulle sue ragioni, attraverso le slides presentate da Anna Carola Freschi, dell'Università di Firenze; una relazione del Ministro della Funzione Pubblica Luigi Mazzella sul tema dell'impatto dei sistemi elettorali sulla pubblica amministrazione.
Specie sul primo tema, quello della e-democracy, siamo particolarmente attenti: vi ricordiamo tra l'altro che il 12 luglio, tra pochi giorni quindi, scadrà il bando per la presentazione di progetti di democrazia elettronica nell'ambito delle linee di azione per la seconda fase di attuazione dell'e-government. Per saperne di più www.innovazione.gov.it .
Le rubriche COSE e TESI sono dedicate invece ancora una volta al rapporto tra pubblica amministrazione e imprese e alle azioni di semplificazione. Ne è occasione il convegno del 28 giugno tenutosi a Pordenone di cui avevamo dato notizia e che si proponeva proprio il tema dell'e-government come strumento innovativo per l'impresa che compete.

Un caro saluto e buona lettura.



Carlo Mochi Sismondi
Direttore generale FORUM PA


Dite la vostra