CASI
FORUM PA NET n.134 di
martedì 6 luglio 2004
 
Dalla Basilicata il progetto vincitore di Regionando 2004
Parte 1: ANAGRAFICA
Titolo del Progetto: Phare Twinning Programme Tra Italia ed Ungheria - HU 0008-01 Regional Preparatory Programme for the Implementation of Structural Funds Regulation
Soggetto proponente
Ente: Regione Basilicata
Direzione/Dipartimento: Presidenza della Giunta regionale
Unità Organizzativa: Ufficio Sviluppo Economico del Territorio
Indirizzo: Via Anzio, sn
CAP: 85100
Città:Potenza
Provincia: PZ
Sito web istituzionale: www.basilicatanet.it
Indirizzo internet dove esiste una descrizione del progetto: link

Referente del progetto:
Nome: Giuseppe
Cognome: Esposito
Funzione: Dirigente
Ente di appartenenza: Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sviluppo Economico del Territorio
Indirizzo: Via Anzio, sn
Città: Potenza
e-mail:
.giuseppe.esposito@regione.basilicata.it
Telefono: 0971.668323
Fax: 0971.668336


Parte 2: ASPETTI GENERALI
Tipologia del progetto: Cooperazione e gemellaggi con regioni UE
Status del progetto: realizzato
Data di inizio: 10/2001
Data prevista per la messa a regime: 06/2003 data finale
Descrizione sintetica del progetto: Il twinning tra Italia ed Ungheria è stato finalizzato a preparare l'Ungheria all'adesione all'Unione Europea. Il progetto ha messo a disposizione dei funzionari e dirigenti delle Pubbliche Amministrazioni ungheresi un ampio qualificato staff tecnico ed amministrativo caratterizzato dalla presenza di competenze integrate sia a livello nazionale che regionale. L'assistenza ed il trasferimento di conoscenze è stato sviluppato attraverso metodologie di training on-the-job, specifici interventi di formazione, workshop, seminari ed alcuni study tour. Tali attività sono state estese anche agli attori rilevanti nel contesto ungherese nei settori economici e sociali quali professionisti, associazioni, università, etc. . La Basilicata, unica Regione appartenente all'ob.1 nell'ambito della partenship, si è occupata specificamente delle componenti del progetto relative all'implementazione del ciclo di progettazione, delle problematiche realtive ala concessione di "state aids" per le piccole e medie imprese e delle procedure di programmazione e monitoraggio relative ai Fondi Strutturali.
Motivazioni: La Basilicata considera l'allargamento dell'Unione Europea come un'opportunità perchè, se è vero che tale fenomeno sta determinando per cause statistiche la fuoriuscita della Basilicata dalle aree che beneficiano dell'ob.1, è anche vero che questa Regione ha dimostrato di essere una realtà dinamica capace di procurarsi risorse anche addizionali attraverso una efficiente gestione delle risorse comunitarie. Nel contesto della definizione delle politiche di internazionalizzazione della Regione, sviluppate in conseguenza alla riforma del titolo V della Costituzione, lo strumento dei Twinnings costituisce dunque una possibilità concreta per sfruttare positivamente le potenzialità dell'allargamento dell'Unione. Per parteciapre con un ruolo di primo piano a questo nuovo scenario la Basilicata è attualmente coinvolta in un altro Twinnng con la Repubblica Ceca ed in altri simili programmi con Polonia, Bulgaria e Romania che partiranno entro il 2004 Tali azioni nel complesso precostituiscono una rete di relazioni istituzionali nelle regioni centroeuropee che è la precondizione per l'avvio di iniziative imprenditoriali lucane in un'area sempre più strategicamente rilevante.
Obiettivi: Il principale obiettivo del RRP Twinning è stato quello di assistere l'Ungheria in vista dell'uso dei Fondi Strutturali creando le condizioni per una efficiente gestione del Operational Programme for Regional Development (OPRD) attraverso un'efficiente applicazione dei principi chiave della partnership tra il livello centrale e quello regionale della Pubblica Amministrazione.
Azioni: Le attività di gemellaggio sono state raggruppate sotto quattro componenti: 1) Assistenza nell'organizzazione e nella progettazione dei contributi delle Regioni nel quadro della preparazione del Piano di sviluppo nazionale (NDP/CSF) del Programma operativo per lo sviluppo regionale (OPRD) e dei Programmi operativi settoriali (SOPs); 2) Formazione sulle procedure per l'uso dei fondi strutturali ed assistenza nella definizione di strutture per l'implementazione ed il controllo dell' OPRD e dei SOPs; 3) Formazione diretta ad ampliare la conoscenza di base e la capacità operativa del personale della Pubblica Amministrazione (nazionale, regionale e locale) coinvolto nella programmazionee nell'implementazione dell'OPRD (e/o dei SOPs); 4) Assistenza per lo sviluppo di un sistema di formazione permanente sul funzionamento dei fondi strutturali rivolto al personale delle pubbliche amministrazioni.
Risultati conseguiti: Il progetto, che ha conseguito numerosi apprezzamenti formali ed informali da parte dell'Amminstrazione ungherese, si è sviluppato nel momento della prima definizione da parte del Governo ungherese della programmazione dei Fondi Europei ed ha fornito un supporto qualificato per l'implementazione della qualità di tali prorgammi. La Basilicata ha specificamente contribuito alla redazione della "Linee guida per gli studi di fattibilità in Ungheria" basandosi sulla sua esperienza e coordinando un gruppo di lavoro che ha coinvolto sia esperti italiani che funzionari e dirigenti ungheresi. Tale documento, per altro consultabile integralmente sul sito sopra segnalato, integra le normative ed i contributi teorici e tecnici disponibili sia a livello comunitario sia a livello nazionale proponendosi come un originale strumento di supporto per le Pubbliche Amministrazioni ungheresi ed essendo condsiviso già nella fase di redazione, risulta di semplice applicazione per sviluppare trasparenti metodologie di selezione dei progetti al fine di implementare la qualità degli interventi che saranno realizzati con Fondi Strutturali. E' da considerare un rilevante risultato indiretto del Twinning anche l'agggiudicazione del programma INTERREG 3C RFO "MODELE" di cui è capofila la Regione Basilicata e che vede come componente fondamentale la partecipazione della Regione ungherese della Central Transdanubian.


Parte 3: ASPETTI SPECIFICI

Risorse
Risorse finanziarie: euro 4.000.000
Il progetto è stato finanziato con: fondi comunitari

Personale:
Il progetto ha visto la presenza operativa costante in Ungheria di quattro Consiglieri di Pre Adesione (uno dei quali contrattualizzato da Sviluppo Italia Basilicata in qualità di mandated boby della Regione Basilicata) ed un rilevante numero di esperti medio e breve termine. Per la Basilicata hanno partecipato come esperti di breve periodo n. 10 civil servatns, n. 13 non civil servant ed un esperto di medio termine per un totale di 423 giornate.
Partnership
Partnership istituzionali: Coordinatore: Ministero dell'Economia e delle Finanze (Dipartimento per le Politiche di Coesione e Sviluppo); Regione Basilicata; Regione Emilia romagna; Regione Friuli-Venezia Giulia; Regione Piemonte; Land of Brandeburg (Germania)
Partnership pubblico-privato:

 

 

Mandated bodies: ERVET (Emilia Romagna) Finpiemonte SpA (Piemonte) Formez (Governo Italiano) Informest (Friuli-Venezia Giulia) Sviluppoitalia Basilicata (Basilicata)


Organizzazione
Nuove modalità organizzative: La Regione Basilicata ha sperimentato una forma innovativa di partnership interistituzionale che, con il coordinamento del Ministero dell'Economia e delle Finanze, ha coinvolto una pluralità di Amministrazioni per la realizzazione di una esperienza innovativa. Tale partnership è stata strutturata operativamente con la sottoscrizione di una apposita "Convenzione tra le Amministrazioni italiane promotrici". I risultati sono stati posittivi al punto che la Basilicata è stata successivamente individuata come partner affidabile e di provata esperienza in altri 4 progetti Twinning che sono attualmente in via di attiuazione nell'area centoreuropea.
Strutture di gestione: Il progetto è stato gestito da due organismi collegiali paritetici, rappresentativi delle Amministrazioni coinvolte nel progetto ed appositamente costituiti, e dei quali fanno parte i rappresentanti della Regione Basilicata : 1) il Comitato Esecutivo; 2) Il Technical Advisory Boar (TAB).
Impatto organizzativo: L'Amministrazione regionale ha avuto modo di provare su un programma complesso di rilievo internazionale la propria struttura organizzativa ed amministrativa che, a giudicare dai risultati, ha risposto in maniera efficiente ed efficace. Data l'estensione delle attività in questo campo si ha intenzione di istituire una Posizione Organizzativa Complessa nell'ambito dell'Ufficio Sviluppo Economico del Territorio finalizzata proprio alla gestione dei programmi Twinning che si andranno a realizzare nei prossimi anni.
Formazione: All'inizio del progetto e durante il suo svolgimento sono stati svolti periodici incontri di aggiornamento sulla realtà ammistrativa, socioeconomica ed istituzionale ungherese e sull'andamento del progetto, a cura del Consigliere di pre adesione contrattualizzato dalla Basilicata, e finalizzati ad orientare in modo ottimale rispetto alle necessità dei beneficiari finali gli interventi degli esperti lucani di medio termine in Ungheria.
Tecnologie: Si è fatto ampio utilizzo delle tecnologie informatiche (email, siti web, forum, etc.) sia per la condivisione delle informazioni, decisioni, dei documenti elaborati e delle iniziative prodotte. Tali tecnologie sono risultate ovviamente cruciali per eliminare la distanza fisica tra quanti operavano materialmente in Ungheria e gli Uffici regionali che hanno fornito un costante supporto informativo alle azioni svolte in Ungheria. Le sessioni di formazione curate dagli esperti lucani hanno inoltre utilizzato ampiamente strumenti multimediali informatiche.

Comunicazione
Comunicazione verso i cittadini: Il progetto ha realizzato un sito internet, il cui indirizzo è sopra indicato, tutt'ora consultabile senza "privilegi" o password. Il progetto ha avuto numerose forme di diffusione, già comprese nell'ambito del programma twinning, verso i cittadini ungheresi quali seminari e iniziative aperte alla partecipazione diretta. Le principali iniziative realizzate nell'ambito del progetto hanno inoltre avuto una buona copertura da parte dei media locali (giornali, televisioni, etc.). In Italia la Basilicata ha sfruttato l'occasione dello study tour per organizzare una tavola rotonda aperta dal titolo "Basilicata & Ungheria-Allargamento dell'Unione Europea ed opportunità di integrazione economica e culturale" che si è svolta Potenza dal 18 al 20 febbraio 2003. Tale iniziativa ha sviluppato non solo temi amministrativi ed istituzionali ma ha anche fornito una panoramica culturale dellla realtà ungherese coinvolgendo, storici, esperti di arte ed operatori culturali. Gli esiti di tale iniziativa, che ha avuto un notevole riscontro sui media regionali (quotidiani e televisioni), sono stati anche publlicati sul Notiziario del Consiglio Regionale di Basilicata (www.regione.basilicata.it/consiglio/basilicata_regione_notizie/BRN105_2003/08Giambersio.pdf ; www.regione.basilicata.it/consiglio/basilicata_regione_notizie/BRN105_2003/10Napoli.pdf ).
Comunicazione verso gli stakeholders:
E' stata infine realizzata la pubblicazione periodica di un bollettino durante la durata del progetto soprattutto orientato alla diffusione dell'iniziativa nell'ambito della P.A. ungherese ma di fatto diffuso capillarmente anche al di fuori degli uffici pubblici. E' stato inoltre realizzato un CD divulgativo che raccoglie tutti i principali materiali prodotti durante il progetto (in lingua inglese ed ungherese) che può servire come riferimento per la diffusione delle normative e delle procedure comunitarie sia all'interno delle P.A. ungheresi, sia per quanti operano nel settore privato e saranno presto coinvolti dall'utilizzo dei Fondi Strutturali.


Dite la vostra