CASI
FORUM PA NET n.57 di
martedì 11 giugno 2002
 
Una sfida tra le SFIDE: "Venice District for Innovation - VDI"

Come ormai abbiamo raccontato più volte a FORUM PA 2002 sono state firmate trenta SFIDE di amministrazioni che hanno scommesso di raggiungere obiettivi prefissati e definiti da indicatori misurabili in tema di sviluppo integrato del territorio.
E' un'iniziativa che trova la sua base nella pratica della valutazione e la porta è aperta ad altre amministrazioni che vogliano mettersi alla prova. Per tutte le informazioni e i dettagli rimandiamo al sito http://www.re-set.it/sfide2002
Oggi continuiamo il nostro percorso tra le SFIDE accettate e presentiamo il Distretto per l'Innovazione del Comune di Venezia.
Per i dettagli vi rimandiamo al sito Internet sopra citato, ma vogliamo riportare la descrizione del progetto e gli obiettivi definiti assieme ai loro indicatori misurabili.

Descrizione:
Il Venice District for Innovation nasce come strumento per facilitare l'insediamento e lo sviluppo di attività produttive innovative. Venice District for Innovation è una struttura di servizio di cui si è dotata l'Amministrazione della città per supportare gli investitori, italiani e non, interessati ad investire nella città di Venezia.
VDI comporta:
- attivazione di una struttura di servizio
- presentazione di candidature per finanziamenti europei per incubatori d'impresa
- costruzione di candidature per agenzie internazionali a Venezia

Motivazioni del progetto Venezia, città di 300.000 abitanti, è da tempo interessata da intensi processi di trasformazione.
L' Amministrazione della città ha definito le strategie di sviluppo per promuovere interventi di trasformazione fisica e funzionale del sistema urbano.
La pianificazione a Venezia ha superato il modello del piano come disegno e regole e diventa governo delle trasformazioni territoriali. Il ruolo della Pubblica Amministrazione verso i soggetti privati è propositivo e non semplicemente regolativo.
Si tratta di promouovere attivamente processi di insediamento di nuove imprese anche nel centro antico della città

Obiettivo n. 1: Incubatore Ex CNOVM
Indicatore n. 1: appalto, consegna lavori, avvio lavori
Obiettivo n. 2: Incubatore EX HERION
Indicatore n. 2: appalto, consegna lavori, avvio lavori
Obiettivo n. 3: Fondi Europei
Indicatore n. 3: ottenimento fondi Europei per la realizzazione degli incubatori
Obiettivo n. 4: Candidature per Agenzie
Indicatore n. 4: insediamento agenzie/uffici internazionali
Obiettivo n. 5: Partenariati con aziende private
Indicatore n. 5: accordi di partenariato per avvio di progetti/imprese innovative
Obiettivo n. 6: Costruzione di candidature europee per progetti transnazionali collegate ai temi ICT e innovazione
Indicatore n. 6: selezione candidature
Altri obiettivi e indicatori: costituzione di una presentazione annuale, in occasione del MIPIM a Cannes e poi in territorio comunale, dei progetti d'innovazione urbana collegati al recupero immobiliare e infrastrutturale



Dite la vostra