ON LINE
FORUM PA NET n.35 di
martedì 15 gennaio 2002

Il comune elettronico: Parma on line

Sulla dirittura di arrivo del governo elettronico, il comune di Parma si appresta ad erogare on line i principali servizi al cittadino e alle imprese. Parma – nelle tante incertezze che ancora permangono su Carta di Identità Elettronica, carte di città e Carta Nazionale dei Servizi - ha scelto forse il percorso più impegnativo ma sicuramente più foriero di risultati: ovvero un sistema di erogazione di servizi multicanale e basato su un duplice strumento di accesso.
Una ricetta tutto sommato semplice i cui ingredienti di base sono: smart card, firma digitale, posta certificata. Un sistema di erogazione distribuito che integra l’accesso dal pc domestico, una rete di sportelli automatici sul territorio, sistemi di CRM moderni (call center e centrale SMS) e tradizionali (gli uffici). Sulla base di questi ingredienti Parma si candida ad essere una vera e propria città digitale, in cui il web – pur contornato dagli altri strumenti e punti di accesso – si trasforma in una centrale di servizi: il Centro Servizi al Cittadino, appunto.
Soluzione originale e intelligente – si diceva – quella di Parma perché ha saputo sfruttare tutte le opportunità offerte dalla normativa (firma digitale e posta elettronica certificata) per smaterializzare le modalità di relazione tra cittadini e P.A. Sarà infatti possibile dialogare, scambiare documenti ed effettuare transazioni (compresi pagamenti) in maniera completamente paperless ma con la stessa validità delle transazioni effettuate per via cartacea.
Parma ha integrato – ovviando quindi ad una scelta reciprocamente esclusiva – Carta di Identità Elettronica e Carta di Città come strumenti di accesso, grazie a standard di interoperabilità tra le due card. Una soluzione che sicuramente – stante il carattere limitato della sperimentazione CIE – va nel senso dell’equità poiché consente a tutti i cittadini di godere dei benefit dell’eGovernment. E forse segna una strada che anche altri comuni che già stanno sperimentando la CIE e/o già hanno una propria smart card possono seguire.
Sul sito, in attesa (assicurano breve) dell’effettiva implementazione dei servizi, una descrizione del percorso e delle modalità.

www.comune.parma.it

Dite la vostra