Home  
home » atti 2004 »          
  chi siamo » contatti » guest book » newsletter » mappa » cerca »
 
 

SPECIALE FORUM PA 2001 - n. 4 del 3 maggio 2001

In questo numero

Avviso ai lettori
Continuiamo la nostra navigazione entro la prossima edizione di FORUM PA 2001. Speriamo di farvi cosa gradita, ma se così non fosse niente paura, in calce ad ogni news c'è un bottone per cancellare definitivamente il vostro nome dal database dei nostri destinatari.

FORUM PA alle prese con le elezioni
  Un tema al giorno: semplificazione amministrativa e normativa e qualità della regolazione
  Vedere la mostra: AUTONOMIA
  Fra sette giorni: le parole chiave nel programma di giovedì 10 maggio
  Zoom su uno dei Premi: "sicurezza stradale"
  Aggiornamenti: tre appuntamenti nuovi che non trovate in programma
EDITORIALE

FORUM PA alle prese con le elezioni
E' inutile far finta di niente, le elezioni saranno uno schermo su cui si proietteranno molte delle attività di questo FORUM PA 2001. In vero un Paese così "generoso" di consultazioni elettorali ci aveva abituato tra referendum , amministrative, regionali e politiche quasi ad un'elezione ogni edizione, ma bisogna dire che in dodici anni ancora non ci era capitato di essere collocati proprio nella settimana pre-elettorale. Come quasi ogni cosa, sia nel lavoro sia nella vita, tutto sta a trasformare il vincolo in opportunità. Così FORUM PA sarà un'opportunità non di agone politico, per cui ci sono altri luoghi, ma certamente di confronto sulle cose e sui programmi.
Circa 30 Assessori regionali, una decina tra Presidenti di Regione e di Provincia, quindici Sindaci, sei Ministri, esponenti parlamentari dei vari schieramenti vengono a FORUM PA per parlare di fatti, di programmi, di valutazioni.
In particolare oggi vorrei mettervi in luce due occasioni di incontro: la prima nella stessa giornata inaugurale (7/5 ore 10.30) fra Franco Bassanini, esponente del Governo e dell'Ulivo e Franco Frattini ex Ministro ed esponente della Casa delle Libertà, nell'ambito del convegno sullo spazio amministrativo europeo. Per iscrivervi ed essere sicuri così di trovare posto compilate on line il modulo.
La seconda occasione è per l'8 maggio alle 14.30 quando i due Assessori regionali alla sanità Micossi (Regione Liguria; Casa delle Libertà) e Bissoni (Emilia e Romagna, Ulivo) interverranno invitati dalla FIASO e coordinati da Il Sole 24 Sanità per confrontarsi sul futuro della sanità pubblica. Penso sarà un'ora di dibattito veramente interessante.

 
Un tema al giorno
Semplificazione amministrativa e normativa e qualità della regolazione
Tra sette giorni (giovedì 10 maggio) si svolgerà a FORUM PA la prima giornata annuale della semplificazione. E' questo il tema che affrontiamo oggi brevemente.
Per lungo tempo, i certificati e le dichiarazioni autenticate sono stati il simbolo di una burocrazia asfissiante e vessatoria, propensa a considerare il cittadino come un suddito cui far fare da fattorino da un ufficio all'altro per trasmettere dati personali già in possesso delle pubbliche amministrazioni. L'autocertificazione ha rappresentato, in qualche modo, il primo segnale di una rivoluzione nei rapporti fra cittadini e amministrazione: da sudditi a utenti o clienti, i cittadini; da strumenti di vessazione a servizi per la collettività, le amministrazioni.
I risultati di questi anni sono parziali, ma incoraggianti: le autocertificazioni superano ormai di molto i certificati residui; le autentiche di firme richieste dalle amministrazioni rappresentano un fenomeno quasi residuale (meno del 20% di quelle del periodo precedente la riforma). La percentuale di autocertificazioni false si è rivelata sostanzialmente contenuta, ben al di sotto dell'1%. Si delinea ora il percorso che condurrà in breve alla morte giuridica dei certificati e al superamento della stessa autocertificazione, mediante l'integrazione delle anagrafi e la condivisione on line dei dati contenuti nelle banche dati pubbliche.
Carta di identità elettronica e firma digitale consentiranno l'identificazione sicura del cittadino - utente nei suoi rapporti con le amministrazioni (e anche nelle transazioni tra privati).
Al cittadino non sarà chiesto altro che comunicare, per una sola volta, al sistema delle amministrazioni pubbliche la variazione dei dati che lo riguardano (la nascita di un figlio, il cambio di residenza, ecc.). Si accelera così il processo che trasformerà radicalmente il rapporto tra i cittadini e il sistema delle amministrazioni pubbliche, facendo di queste, non più una palla al piede per la crescita civile, economica e sociale del paese, ma uno strumento efficace e positivo per promuovere e sostenere lo sviluppo economico e la creazione di ricchezza, per assicurare una elevata qualità della vita, per difendere l'ambiente e tutelare i diritti e le libertà dei cittadini.
Da quest'anno il Testo Unico sulla documentazione amministrativa riunisce tutte le norme, oggi contenute in leggi e regolamenti che riguardano la materia della documentazione amministrativa e del documento elettronico. Cittadini e operatori non dovranno più orientarsi in una "giungla" di norme e regolamenti, ma potranno finalmente trovare in un unico testo normativo le disposizioni di legge e regolamentari che riguardano l'intera materia.

Altro aspetto fondamentale della trasformazione dell'amministrazione è l'analisi della qualità e dell'impatto della regolazione. L'AIR riguarda i provvedimenti regolativi, vale a dire quelli che mirano a modificare la condotta dei destinatari, richiedendo loro di conformarsi a regole munite di sanzione. Tali provvedimenti possono essere riferiti sia ad aspetti strettamente economici (condizioni di accesso ai mercati, prezzi, concorrenza), sia ad aspetti sociali (salute, sicurezza sul lavoro, ambiente, e così via). Il progetto si rivolge, in particolare, ad attività regolate che godono di una considerazione sociale favorevole (come quelle produttive), dalle quali possono tuttavia derivare anche effetti indesiderabili. La regolamentazione dovrebbe appunto correggere dall'esterno eventuali difetti e conseguenze collaterali svantaggiose, sostituendosi il meno possibile alle scelte degli attori economici e sociali. E' spesso evidente, infatti, il rischio di un eccesso di regolazione (norme troppo numerose, inutilmente dettagliate, invadenti, restrittive della libertà d'azione). A tale rischio va ricondotta la funzione dell'AIR: valutare se un dato intervento è veramente indispensabile, e comunque evitare, con appropriate analisi costi/benefici, provvedimenti ingiustificatamente onerosi per i destinatari.
Sull'AIR FORUM PA presenta un appuntamento specifico.

Per conoscere i convegni di questo tema e i loro programmi dettagliati:
http://www.forumpa.it/forumpa2001/convegni/2/home.htm

 
Vedere la mostra: AUTONOMIA

L'Italia delle regioni e delle città
AUTONOMIA è la sezione di FORUM PA dedicata alla rassegna dei servizi e delle innovazioni nei Comuni, Province, Regioni e Camere di Commercio. Nata quattro anni fa, questa sezione, grazie all'ampia e sempre crescente partecipazione delle Regioni e degli Enti Locali e all'ottima affluenza di pubblico da tutta Italia, occupa ormai circa la metà dell'intera manifestazione ed è in sé un chiaro segno di un'esigenza vivissima: quella di guardare alla riforma della P.A. con l’occhio di chi è sul territorio, a diretto contatto con i cittadini e le imprese. Con AUTONOMIA i governi locali diventano protagonisti del FORUM PA; essi sono infatti il luogo in cui si svolgono la maggior parte dei rapporti tra cittadini ed Istituzioni e sono quindi anche il luogo delle sperimentazioni più avanzate e dei progetti più innovativi. AUTONOMIA propone così, in una vasta area dedicata, un vero giro per l’Italia “che funziona” dove un centinaio di enti espositori, ognuno a suo modo, si attrezzano a vincere la concorrenza interna ed esterna e diventano poli di sviluppo, di competitività, di nuova occupazione.

 
Fra sette giorni...

Le parole chiave del programma di giovedì 10 maggio
Come sapete a FORUM PA ogni giorno circa 30 convegni e seminari sono a disposizione dei dirigenti e funzionari pubblici e privati e dei cittadini per fare il punto sui servizi di pubblica utilità e sulla riforma dell'amministrazione. Gli appuntamenti di giovedì prossimo 10 maggio possono, con uno sforzo di sintesi, raggrupparsi attorno a 5 parole chiave: semplificazione, formazione, riforma della P.A. centrale, e-government, cultura della valutazione.

A. SEMPLIFICAZIONE: giovedì 10 maggio è di scena la prima giornata annuale della semplificazione per fare il punto sulla tanta strada già fatta (soprattutto normativa) e su quanto c'è ancora da fare (soprattutto nell'attuazione). Sarà protagonista il nucleo per la semplificazione e si svolgerà una sessione plenaria politica chiusa dal Ministro Bassanini e due sessioni parallele pomeridiane sulla semplificazione verso i cittadini e verso le imprese.

B. FORMAZIONE: in realtà la parola più esatta sarebbe "education" perché ci rivolgiamo al settore della formazione on the job con due convegni su temi molto caldi: rispettivamente sull'alfabetizzazione informatica della P.A. e sulla formazione continua in sanità; ma anche all'istruzione di base con il grande convegno annuale che il Ministero della Pubblica Istruzione realizza a FORUM PA per dar conto del cambiamento nella scuola e con un convegno di forte attualità sulla partenza del programma di formazione di base su computer e inglese per le fasce giovanili più deboli.

C. RIFORMA DELLA P.A. CENTRALE. Il nuovo Governo partirà con un assetto dei Ministeri molto diverso dall'attuale. I problemi delle fusioni e dell'accorpamento delle responsabilità politiche saranno al centro di uno dei convegni clou di FORUM PA che si terrà appunto giovedì 10 maggio. Ma nella stessa giornata saranno esaminati anche altri tre aspetti importanti della riforma: la partenza delle agenzie fiscali come prova sul campo di questo modello organizzativo, il rapporto tra centro e periferia in un campo così delicato come la sostenibilità ambientale (qui sarà presente il Ministro Bordon), il ruolo di un grande Ente centrale come l'INAIL per la competitività del Paese.

D. E-GOVERNMENT è UN TEMA RICORRENTE a FORUM PA con circa 25 tra convegni e seminari nella settimana. Giovedì 10 maggio in particolare parleremo di e-procurement in sanità, di utilizzo della carta di credito per le amministrazioni, di strumenti di cooperazione applicativa per l'integrazione dei sistemi informativi, della gestione dei flussi documentali e del protocollo elettronico, dell'uso dell' "open software" nella P.A.

E. CULTURA DELLA VALUTAZIONE. Quattro appuntamenti dedicati a questo che è una ltro dei fil rouge di FORUM PA: parleremo della valutazione delle spese per l'istruzione (sarà un interessante controcanto al convegno della mattina del Ministero della P.I.); faremo il punto, a più di una anno dalla legge di riforma, sul controllo strategico nelle P.A.: dove si fa?, chi lo fa?, quali gli standard e le direttive?; parleremo del controllo come "prestazione di servizio" e infine della Progettazione Territoriale Intergrata: i PIT non sono solo nuovi strumenti di finanziamento, ma un nuovo modo di gestire lo sviluppo locale basato sull'integrazione dei soggetti intorno a un progetto e alla valutazione del suo impatto sul territorio, i protagonisti ci diranno come e dove si fa.

Per conoscere in dettaglio programmi e relatori dei convegni di giovedì 10 maggio:
http://www.forumpa.it/forumpa2001/convegni/calendario/giovedi.htm

 
Zoom su uno dei Premi: "Premio sicurezza stradale"

FORUM PA e Automobil Club Italiano presentano un premio per i ragazzi delle scuole superiori sulla sicurezza stradale. Le classi, dopo aver preparato un articolo giornalistico breve su come migliorare le azioni per la sicurezza, intervengono a FORUM PA per vedere le realizzazioni concrete. Per i più grandi l'ACI ha messo a disposizione un piccolo circuito per un test di "guida sicura", per tutti la possibilità di vincere computer (in collaborazione con IBM Italia) e libri.
Per saperne di più:
http://www.forumpa.it/forumpa2001/bestpractice/aci.html

 
Aggiornamenti
Alcuni appuntamenti congressuali nuovi che non sono nei programmi inviati per posta:

Martedì 8 maggio ore 15.00 - " Le ICT come strumento strategico nel processo di decentramento" si tratta di un seminario internazionale di ampio respiro sulla "devolution" in Europa con interventi di esponenti inglesi, francesi, finlandesi e ungheresi. Presiede Vincenzo Schioppa, consigliere diplomatico del Ministro per la Funzione Pubblica.
Programma: http://www.forumpa.it/forumpa2001/convegni/5/5.22/home.htm

Venerdì 11 maggio ore 9.30 - "Il partenariato pubblico-privato per la realizzazione di infrastrutture di pubblica utilità" : un convegno per fare il punto sul "project financing" nella realtà italiana. Dirige Luigi de Pierris, Coordinatore Unità tecnica Finanza di Progetto.
Programma: http://www.forumpa.it/forumpa2001/convegni/4/4.14/home.htm

Venerdì 11 maggio ore 15.00 - "Verso il voto elettronico in Europa" : un seminario diretto dal Dott. Santucci della Commissione Europea DG Information Society per presentare un progetto internazionale di utilizzo dell'ICT per le consultazioni elettorali. Per l'Italia ne è parte la Siemens.
Programma: http://www.forumpa.it/forumpa2001/convegni/5/5.23/home.htm

Dite la vostra

Per iscrivere un'altra persona a questa newsletter vai all'indirizzo:
http://www.forumpa.it/forumpanet/registrazione.php

Per consultare l'archivio delle newsletter vai all'indirizzo
http://www.forumpa.it/forumpanet/home.php

Per non ricevere più questa newsletter vai all'indirizzo
http://www.forumpa.it/forumpanet/rimozione.php

FORUM PA è una Manifestazione di Istituto Mides
Via Alberico II, 33 - 00193 ROMA
Tel. 06684251 - Fax 0668802433 - P.I. 01803371002 - C.F. 07548070585 - e-mail convegni_NOSPAM_@forumpa.it
home » atti 2004 »          
  chi siamo » contatti » guest book » newsletter » mappa » cerca »