CASI
FORUM PA NET n.8 di
martedi 20 febbraio 2001

La rete dei medici di medicina generale della ASL di Chiavari


Ispirato all'integrazione dei servizi sul territorio è il progetto realizzato dalla ASL 4 di Chiavari. E' la rete dei medici di medicina generale che collega in una extranet gli studi dei medici di base alla ASL. Immediati i vantaggi in termini di efficienza delle prestazioni per le strutture sanitarie coinvolte e, soprattutto, per i cittadini che sono gli utenti finali dei servizi.

Il progetto
Il progetto consiste in un collegamento telematico, in tempo reale, degli studi dei medici di medicina generale al sistema informativo della ASL4 Chiavarese per la condivisione di funzioni, dati e servizi. Lo studio del medico di medicina generale viene integrato nel sistema informativo e considerato allo stesso titolo delle divisioni ospedaliere e dei servizi dell'ASL. Non si tratta di un banale collegamento di dispositivi informatici ma, al contrario, alla base del progetto vi è una gestione comune di informazioni, uno scambio informativo paritetito tra medici di base e Azienda sanitaria che avviene con modalità protette e riservate, tali da garantire il rispetto della privacy.
Il collegamento consente così di realizzare prenotazioni di esami e visite specialistiche on line direttamente presso lo studio medico, evitando al paziente di recarsi presso il centro di prenotazione della ASL. Il referto degli esami o delle visite specialistiche può inoltre essere trasmesso allo studio medico, con una ulteriore semplificazione per l'utente.

Obiettivi specifici
Obiettivo del progetto è senz'altro quello di migliorare i servizi esistenti, in termini di facilità di accesso, tempi di attesa, qualità delle risposte, attraverso una più stretta ed efficace integrazione della rete dei medici di medicina generale con i servizi ospedalieri e territoriali della ASL, ma anche quello di promuovere un diverso rapporto tra ASL e cittadini in cui informazione e accesso diventano i termini centrali della relazione.

Risultati
Per il cittadino : 3 accessi alle strutture invece di 5 per l'esecuzione di una prestazione sanitaria. Per il medico di medicina generale : miglioramento della qualità tecnico-professionale della prestazione Per l'azienda sanitaria : riduzione accessi presso i Centri di Prenotazione e dei relativi tempi di attesa Riduzione di tempi e difficoltà per l'accesso ai servizi e/o alle informazioni.

Punti di forza
Al di là dei vantaggi immediati, i punti di forza del progetto possono essere significativamente colti sotto il profilo della e-democracy. Attraverso il coinvolgimento dei medici di medicina generale, il progetto consente di superare il cosiddetto "digital divide" tra cittadini alfabetizzati alle nuove tecnologie e cittadini che non sono in grado di interagire con i nuovi strumenti o, semplicemente, non hanno a disposizione le tecnologie necessarie. Attraverso la mediazione esperta e professionale del medico di base, i vantaggi dell'on-line possono essere efficacemente essere messi a disposizione di tutti, e questo è tanto più significativo in un settore come la sanità, dove la tutela delle fasce deboli di utenza e la garanzia di eguali opportunità nell'accesso ai servizi è un imperativo prioritario.

Dite la vostra