P.C.M. - UFFICIO PER ROMA CAPITALE E GRANDI EVENTI
Via del Corso, 184
00186 Roma
Tel. 066727302 Fax 066797968
www.rocage.it



PROFILO ISTITUZIONALE

L'Ufficio, istituito ai sensi della legge n. 396/90, recante "Interventi per Roma, Capitale della Repubblica", opera fin dal 1992 quale struttura di supporto all'attività della Commissione all'uopo istituita, in relazione alla definizione ed attuazione del Programma per Roma Capitale. A tal fine l'Ufficio svolge i propri compiti istituzionali, sia in relazione agli aspetti programmatici attinenti le modifiche ed integrazioni del Programma e l'armonizzazione attuativa dello stesso, anche tramite la promozione di strumenti di concertazione e di snellimento procedurale, che in relazione ai compiti di vigilanza e controllo sul relativo stato di attuazione. Sempre in funzione degli obiettivi enunciati dalla legge citata ed in particolare del problema della "direzionalità" della Capitale, l'Ufficio si occupa altresì della rilevazione delle sedi della P.A. e dell'aggiornamento annuale di tale elaborazione.
Recentemente, in relazione ai provvedimenti legislativi concernenti il Giubileo del 2000, le competenze dell'Ufficio, grazie anche all'esperienza ormai maturata in ordine alla gestione di leggi speciali, sono state estese alla attuazione della legge 651/96, relativa al Piano degli interventi da realizzare a Roma e nel Lazio, ed a quella della legge 270/97, relativa agli interventi previsti, sempre in funzione delle celebrazioni giubilari, sul restante territorio nazionale. Tale ultima legge ha, fra l'altro, ampliato l'organico dell'Ufficio stesso e ne ha mutato la denominazione da "Ufficio del Programma per Roma Capitale" a "Ufficio per Roma Capitale e Grandi Eventi".



PROGETTI E REALIZZAZIONI

Ciò che l'Ufficio intende presentare in concomitanza con il Forum concerne l'esperienza acquisita nel campo della gestione di piani e programmi di intervento pubblico di notevoli dimensioni finanziarie e contraddistinti da un elevato numero di interventi (5.500 miliardi e circa 1900 interventi per i soli piani giubilari), con particolare riferimento alle tecniche e strumentazioni messe a punto in relazione a tutte le fasi del processo attuativo, dalla programmazione, alla gestione ed al controllo degli stessi. Fra queste ultime vengono documentate le procedure predisposte dall'Ufficio, segnatamente in relazione al Piano degli interventi extra Lazio, in ordine alla selezione degli interventi, nonché quelle attinenti il controllo e la vigilanza sull'attuazione di entrambi i piani giubilari tramite il "monitoraggio" degli stessi, la cui metodologia è stata messa a punto dall'Ufficio in assenza, almeno in Italia, di analoghi precedenti cui ispirarsi. Essa costituisce, pertanto, un significativo punto di riferimento in merito ad un'attività la cui funzione strategica nel campo del controllo sugli investimenti pubblici è ormai concordemente riconosciuta e la cui efficacia nel campo della programmazione è testimoniata dal positivo bilancio dell'esito dei piani giubilari.