FIASO - Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere
C.so Vittorio Emanuele II, 24
00186 Roma
Tel. 0669924145 - Fax 0669781582
fiaso@iol.it
www.fiaso.it



PROFILO ISTITUZIONALE

La FIASO, Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere, vuole dare voce e rappresentanza al momento gestionale del Servizio Sanitario e incentivarne, attraverso la diffusione della cultura manageriale della sanità, l’efficienza e l’efficacia nell’utilizzo delle risorse per contribuire a migliorare l’intero sistema. La Federazione, nata nel 1998, conta circa cento tra Asl, Aziende Ospedaliere, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) e Aziende Universitarie di ogni regione. La partecipazione della FIASO con 30 aziende associate sta a rappresentare compatezza e unitarietà di intenti e strategie del settore. I suoi fini sono: collaborare con le Istituzioni a livello nazionale, regionale e locale nella elaborazione di iniziative per favorire l’ordinato sviluppo dell’assistenza sanitaria; rappresentare e tutelare gli interessi delle aziende sanitarie italiane; incrementare la collaborazione tra le strutture associate; costituire un centro permanente di documentazione di interesse sanitario e condurre e divulgare ricerche e studi, attraverso apposite pubblicazioni, per migliorare produttività ed efficienza sotto l’aspetto amministrativo, organizzativo, economico e sociale. La Federazione vuole anche rappresentare gli interessi delle Associate nell’ambito della contrattazione collettiva nazionale svolta dall’ARAN (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale) fornendo assistenza alle stesse nella stipulazione di accordi e contratti a livello decentrato. La FIASO è inoltre aperta alle esperienze di management sanitario realizzate all’estero e rappresenta l’Italia in seno alla International Hospital Federation, la massima autorità internazionale in fatto di sviluppo e promozione delle innovazioni manageriali in sanità. Tra gli ultimi progetti realizzati, la Federazione ha da qualche mese firmato una convenzione con la Telecom Italia Spa ed è stata la principale rappresentante dell’ospedalità pubblica nella recente negoziazione con la Snam e con le associazioni dei distributori del gas per assicurare significativi risparmi alle aziende associate.
ASL 4 di Matera, ASL 5 di Montalbano Jonico (MT), ASL 2 di Potenza, ASL 3 di Lagonegro (PZ), ASL 7 di Catanzaro, Azienda Ospedaliera di Cosenza, ASL 1 di Paola (CS), ASL 2 di Castrovillari (CS), ASL 9 di Locri (RC), ASL 8 di Vibo Valentia (VV), ASL 6 di Lamezia Terme, ASL 4 di Cosenza, ASL 3 di Rossano Scalo (CS), Policlinico di Catanzaro, Azienda Ospedaliera di Catanzaro, ASL. 10 di Palmi (RC), ASL. 5 di Crotone, ASL Salerno 1 di Nocera Inferiore (SA), ASL Salerno 2 (SA), Azienda Ospedaliera Cardarelli di Napoli, A.S.L. Napoli 3 di Frattamaggiore (NA), Azienda Ospedaliera Monaldi-Cotugno di Napoli, ASL Napoli 5 di Castellammare di Stabia (NA), ASL Caserta 1 di Caserta, Azienda Ospedaliera di Ferrara, Azienda Ospedaliera S. Orsola Malpighi di Bologna, Azienda Ospedaliera di Modena, Azienda USL Città di Bologna (BO), Azienda USL di Bologna Sud di Casalecchio di Reno, Azienda USL di Forlì, Azienda Ospedaliera Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, Azienda USL di Bologna Nord di San Giorgio di Piano, Azienda USL di Imola, Azienda Usl di Cesena, Azienda USL di Rimini, Azienda USL di Parma, Azienda USL di Reggio Emilia, Azienda Ospedaliera S. Maria della Misericordia di Udine, Ospedali Riuniti di Trieste, Azienda USL RM E di Roma, Azienda Usl RM D di Roma, Azienda USL RM C di Roma, Azienda USL RM G di Tivoli (RM), Azienda USL RM B di Roma, Azienda Ospedaliera San Giovanni-Addolorata di Roma, Azienda Policlinico Umberto I di Roma, Azienda USL RM F di Civitavecchia (RM), Azienda USL di Latina, Azienda USL RM A di Roma, Azienda USL RM H di Albano Laziale (RM), Azienda Ospedaliera S. Filippo Neri di Roma, Azienda USL di Frosinone, Azienda USL di Viterbo, Azienda Ospedaliera S. Corona di Pietra Ligure (SV), Azienda Ospedaliera Treviglio-Caravaggio di Treviglio (BG), Sperimentazione di Milano, ASL di Bergamo, ASL di Lodi, Azienda Ospedaliera di Seriate (BG), Azienda USL 2 di Urbino, Azienda Ospedaliera Torrette Umberto I di Ancona, Azienda USL 11 di Fermo (AP), Azienda USL 1 di Pesaro, Azienda USL 13 di Ascoli Piceno, Azienda USL 1 Alto Molise di Agnone (IS), Azienda USL 3 Centro Molise di Campobasso, Azienda Ospedaliera O.I.R.M. - S. Anna di Torino, Azienda USL 22 di Novi Ligure (AL), Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo, Azienda Ospedaliera S. Giovanni Battista di Torino, A.S.L FG/1 di San Severo (FG), A.S.L BA/1 di Andria (BA), A.S.L. LE/1 di Lecce, Azienda Ospedaliera Policlinico Consorziale di Bari, A.S.L. BA/5 di Putignano (BA), Azienda USL 3 di Nuoro, Azienda USL 5 di Oristano, Azienda USL 7 di Carbonia (CA), Azienda USL 6 di Sanluri (CA), Azienda Ospedaliera G. Brotzu di Cagliari, Azienda USL 7 di Ragusa, Azienda Ospedaliera S. Elia di Caltanissetta, Azienda USL 8 di Siracusa, Azienda USL 5 di Pisa, Azienda USL 1 di Carrara (MS), Azienda USL 8 di Arezzo (AR), Azienda USL 9 di Grosseto (GR), Azienda USL 7 di Siena, Ass. Centro Sud di Bolzano (BZ), Azienda Provinciale dei Servizi Sanitari di Trento, Azienda Ospedaliera di Perugia, Azienda USL 3 di Foligno (PG), Azienda ULSS 1 di Belluno, Azienda ULSS 2 di Feltre (BL), Azienda USL 9 di Macerata, Azienda USL di Parma, Azienda Ospedaliera di Parma, Azienda USL di Modena, Azienda USL di Piacenza, Azienda USL di Rimini, Azienda USL di Reggio Emilia, Azienda USL di Ferrara.
Le aziende associate presenti:
Regione Calabria:

Regione Campania:

Regione Emilia Romagna:

Regione Lazio:

Regione Piemonte:

Regione Puglia:

Regione Sardegna:

Regione Sicilia:

Regione Toscana:

Regione Veneto: