AZIENDA SANITARIA USL N.1 - VENOSA
UNIVERSITA’ CATTOLICA - CEPSAG - ROMA
PFIZER ITALIANA SPA - ROMA
Via Roma, 187
85029 Venosa (PT)
Tel. 097239474 - Fax 097231284
ragioneriaaslvenosa@interbusiness.it



PROFILO ISTITUZIONALE

L’Azienda USL 1 di Venosa presenta le seguenti caratteristiche:

DIPARTIMENTO AMMINISTRATIVO
Per concretizzare il processo di decentramento amministrativo attraverso l’uso della delega e rendere effettiva la distinzione tra le attività di governo e l’attività di gestione, fissata dal Decreto Leg.vo 29/93 e successive modifiche ed integrazioni e quale soluzione obbligata per raccordare detta normativa a quella del 502/92, 517/93, art. 3 – comma 6 che riserva al Direttore Generale, in via esclusiva, tutti i poteri gestionali.
Gli elementi che possono essere identificati come innovativi sono:

URP
La ASL di Venosa è impegnata nella realizzazione di una rete telematica tra URP ASL e UURRPP Comunali con lo scopo di semplificare le relazioni tra P.A. e cittadini per:

Sarà svolto a Venosa, a cura dell’Istituto Superiore di Sanità, il modulo sul marketing del corso per gli UURRPP relativo all’anno in corso.



PROGETTI E REALIZZAZIONI

CEIMI - ADI
L’evidenza epidemiologica, i dati sociodemografici indicanti una vita media sempre maggiore e la frequente mancanza di supporto informale nelle classi di età più avanzate, esigono un nuovo impegno organizzativo sociosanitario ed implicano un cambiamento di mentalità e di cultura della società verso gli anziani e degli anziani verso la società. Il Centro di Medicina dell’Invecchiamento (CE.I.M.I.), realizzato grazie al rapporto di proficua collaborazione con il CEPSAG (Centro di Promozione e Sviluppo dell’Assistenza Geriatrica) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, recepisce pienamente la filosofia che sottende il recente PSN. Infatti da una parte viene individuata, all’interno dell’ospedale, un’area geriatrica attrezzata (day hospital, ambulatorio di medicina geriatrica e preventiva, ambulatorio “demenze”) capace di garantire percorsi efficaci di prevenzione, cura e riabilitazione fondati su figure professionali (la Unità di Valutazione Geriatrica) e metodologie (la valutazione multidimensionale) nuovi. In questo modo il Centro di Medicina dell’Invecchiamento, con la sua Unità Valutativa Geriatrica, aperto anche al territorio (l’assistenza domiciliare integrata), viene ad essere il perno della rete integrata di assistenza continuativa per l’anziano.
Il programma della ASL, che ha aderito al Progetto “Rete Argento” di Pfizer e Università Cattolica, persegue, come proprio obiettivo generale, il consolidarsi di un servizio, efficace ed efficiente, che garantisca il migliore livello di qualità di vita possibile dell’anziano, laddove ne pervenga la domanda, attraverso l’organizzazione di un modello integrato ospedale-territorio che sia: