Home | Presentazione | Policy | Amministrazioni | Area Geografica | Area di Intervento

La Terza Edizione di Cento Progetti

 
Iniziative del DFP
La selezione
CIPA e la diffusione dei
Cento Progetti
   
   
<< back
 
Nel volume che presentava i risultati della seconda edizione del premio Cento Progetti, conclusasi nel 1997, si faceva riferimento alle riforme che stavano per essere avviate proprio in quell'anno.

A tre anni di distanza il processo di riforma è andato avanti e sta producendo effetti, significativi, nell'organizzazione e nella gestione delle pubbliche amministrazioni e, di conseguenza, nei rapporti che i cittadini e le imprese hanno con le amministrazioni e i servizi pubblici.

La terza edizione di Cento Progetti ha riconfermato, anche nella denominazione, la volontà di segnalare le innovazioni che producono un miglioramento delle prestazioni rese ai destinatari finali delle attività svolte dalle pubbliche amministrazioni.
Ha tuttavia avuto come obiettivo prioritario quello di individuare esperienze, progetti, che testimonino lo sviluppo del processo di riforma, rappresentino esempi, da segnalare e diffondere, della pratica e positiva realizzazione di quanto stabilito nelle norme e nei regolamenti.

Di conseguenza i progetti candidati dovevano essere compresi nelle tre aree seguenti:

Il decentramento amministrativo. Interventi riferiti agli aspetti organizzativi e gestionali coinvolti nei processi di decentramento dei compiti e delle funzioni amministrative;
La semplificazione amministrativa. Interventi rivolti all'attuazione della semplificazione delle procedure amministrative con particolare riferimento alle esigenze dell'utenza e realizzate attraverso la revisione dei processi di servizio;
Il miglioramento della gestione. Interventi attuativi di innovazioni gestionali con particolare riferimento alla gestione e allo sviluppo delle risorse umane, alle politiche per il miglioramento della qualità dei servizi, al controllo di gestione e alla valutazione dei risultati.

E la "coerenza con i processi di riforma", rispetto alla quale è stato richiesto di fornire informazioni dettagliate nel formulario di candidatura è stato introdotto tra i criteri di valutazione dei progetti.

L'inserimento della terza edizione del premio nel progetto CIPA, infine è finalizzato a promuovere una diffusione ampia e sistematica dei risultati del premio, che accompagni quella che si è prodotta autonomamente con le due edizioni precedenti.
Non a caso in questa occasione il principale riconoscimento che viene dato alle amministrazioni premiate è rappresentato dall'opportunità/vincolo di mettere a disposizione la propria esperienza a tutti coloro che saranno interessati a "fare innovazione" imparando da altri che hanno già sperimentato e raggiunto risultati significativi.

 

Home | Presentazione | Policy | Amministrazioni | Area Geografica | Area di Intervento